Logo ZenStore
Capelli al sole. Consigli pratici e prodotti naturali per proteggerli

Capelli al sole. Consigli pratici e prodotti naturali per proteggerli

- ZenStore

Namasté Zenine,
oggi affronteremo un altro argomento di particolare rilevanza in estate: come proteggere i capelli dai danni che può provocare il sole? Sole e non solo: salsedine, cloro, lavaggi più frequenti sottopongono i capelli ad uno stress ulteriore.

Durante le stagioni più “estreme”, inverno ed estate, i capelli subiscono aggressioni maggiori e rischiano di indebolirsi, spezzarsi, cadere… Per questo motivo è necessario dedicare alla nostra chioma attenzioni mirate.

I danni provocati dal sole … e non solo!

I raggi UV non danneggiano solo la pelle, ma anche i capelli. Come?

Andiamo subito a vedere quali sono i danni che subiscono le fibre capillari durante l’estate.

  • I raggi UV alterano la struttura del fusto capillare. Il sole è capace di danneggiare i legami della cheratina, la principale componente dei capelli.
  • Sole, salsedine, cloro inaridiscono i capelli, rendendoli secchi e fragili. Nei casi peggiori si può arrivare a percepire i capelli come “paglia”. Può aumentare il rischio di capelli che si spezzano.
  • Aumenta il rischio di doppie punte: le punte sono per loro natura più fragili e delicate. Subiscono maggiori sfregamenti e hanno un apporto ridotto di nutrienti rispetto alle radici. Necessitano sempre di cure particolar. In estate, ancor di più!
  • I capelli colorati tendono a scolorire. Il trittico “raggi UV, cloro e salsedine” induce ad un processo di scolorimento naturale dei capelli. Proteggerli è l’unico modo per contrastare processo.
  • Il cuoio capelluto è sottoposto a maggior stress. Tutti gli agenti esterni che possono danneggiare i capelli, possono danneggiare anche il cuoio capelluto. Mantenerlo sano e in salute è fondamentale per avere capelli forti. Inoltre, tale stress, interessando anche i bulbi piliferi, può provocare un maggior diradamento. Molti non sanno che la crema solare andrebbe applicata anche nei punti più esposti della testa: in presenza di un diradamento maggiore ma anche solo sulla linea dei capelli.

Cosa fare per proteggere i capelli durante l’estate

Prima di presentarvi i prodotti naturali indicati per la cura e la protezione dei capelli in estate, voglio presentarvi le linee guida generali da seguire per avere una chioma in salute anche in questa stagione.

  • Protezione fisica: così come una maglietta aiuta a proteggere la pelle dai raggi UV, così cappelli e foulard sono particolarmente indicati per garantire una protezione fisica dei capelli. Un cappello o un foulard possono proteggere dai raggi UV fino al 60%!
  • Alimentazione e idratazione: idratarsi correttamente e assumere i nutrienti essenziali è la prima regola per stare bene! Per la salute dei capelli, non bisogna far mancare al nostro organismo: proteine (fondamentali per capelli forti); vitamine e sali minerali (soprattutto: vitamina A e Ferro). La carenza di vitamina A può favorire la secchezza dei capelli e la comparsa di forfora. Patate, carote, frutti rossi sono tra gli alimenti più ricchi di Vitamina A. Il miglio è un cereale particolarmente indicato per la salute dei capelli.
  • Evitare lavaggi aggressivi e troppo frequenti: durante l’estate, si può avvertire la necessità di lavare i capelli con maggiore frequenza. Vuoi perché si va al mare, vuoi per la sudorazione maggiore… Tuttavia, tutto questo rappresenta per i capelli un’ulteriore fonte di stress. Per questo motivo è opportuno utilizzare prodotti per il lavaggio meno aggressivi e con elevato potere nutriente, emolliente e ristrutturante. Se avete lavato i capelli da poco, li potete anche solo sciacquare con semplice acqua e applicare “solo” uno strato di balsamo.
  • Evitare phon ad alte temperature e piastre: il calore degli asciugacapelli e (peggio ancora) quello delle piastre danneggiano le fibre capillari. Mentre piastra e arricciacapelli andrebbero evitati sempre (o quanto meno ne andrebbe limitata la frequenza d’uso al minimo), l’asciugacapelli va semplicemente usato correttamente: cercate di evitare temperature alte e di non tenerlo troppo vicino ai capelli. In estate potete scegliere di far asciugare i capelli naturalmente all’aria!
  • Sciacquare i capelli da sale e cloro il prima possibile: i capelli risentono sia dell’acqua salata del mare che dell’acqua delle piscine. È buona norma risciacquare i capelli dopo aver fatto il bagno!
  • Bagnare i capelli prima di fare il bagno: Per evitare danni maggiori, si può provare a bagnare i capelli prima di entrare in mare o in piscina: i capelli tenderanno ad assorbire meno acqua “dannosa” per la loro struttura.

Prodotti naturali per la cura dei capelli in estate

Alle linee guida generali, è opportuno aggiungere una routine di cura dei capelli adatta alle esigenze del periodo estivo.

I capelli in estate hanno bisogno soprattutto di: protezione e nutrimento. Quali prodotti è possibile utilizzare per farlo?

Andiamo subito a conoscere la categoria di prodotti principali a questo scopo: oli e burri vegetali.

Oli e burri vegetali hanno proprietà emollienti, protettive, rivitalizzanti e sono senza dubbio i principali rimedi naturali a cui ricorrere. Prima di tutto, sono capaci proteggere i capelli dai raggi UV andando a formare una specie di barriera protettiva impermeabile. Gli oli vegetali possiedono anche una capacità protettiva che varia da olio ad olio (l’olio di cocco ha un fattore di protezione più basso rispetto al burro di karité, ad esempio). Inoltre, ostacolano secchezza e inaridimento.

Ecco la lista degli oli vegetali utili per proteggere i capelli prima e durante l’esposizione solare:

  • Olio di germe di grano: grazie al suo elevato contenuto in Vitamina E, l’olio estratto dal Triticum Vulgare aiuta a proteggere i capelli dagli agenti esterni. Inoltre, l’applicazione ripetuta contrasta la perdita di capelli grazie alla sua capacità di stimolare il microcircolo e l’attività dei bulbi piliferi.
  • Olio di mandorle dolci: come quello di germe di grano, vanta un elevato contenuto di Vitamina E, protettiva, rigenerante e antiossidante. Un olio leggero e facile da applicare.
  • Burro di karité: di color bianco avorio, questo burro viene estratto a freddo dal seme della bacca del Butyrospermum Parkii (denominato in Africa “albero della salute”). Il burro di karité offre protezione ai capelli durante bagni e esposizioni al sole. Ha proprietà emollienti, nutrienti e idratanti davvero significative. Attenzione: potrebbe risultare molto “pesante”. Per ovviare a questo problema, è possibile miscelarlo ad un altro olio più “leggero”, ad esempio olio di cocco o di mandorle. Raccomandato per capelli particolarmente secchi e danneggiati.
  • Olio di argan: ottimo anche la protezione dei capelli. Si tratta di un olio pregiato estratto tramite spremitura a freddo dai semi dei frutti della pianta Argania, conosciuto come “albero della vita”. Raro e prezioso, quest’olio vanta proprietà protettive, emollienti, rinforzanti e seboregolatrici. Indicato per chi tende ad avere capelli grassi.
  • Olio di cocco: il must have estivo per eccellenza. Disponibile anche con profumazione ai fiori di tiaré (paradisiaco!). È leggero e si applica con grande facilità. Protegge e ristruttura i capelli.

Come usare gli oli vegetali per proteggere i capelli?

Scegliere il prodotto giusto non basta: bisogna utilizzarlo correttamente!

Prima di tutto, potete scegliere di utilizzare un solo olio oppure una miscela di più oli: la scelta dipenderà dalle esigenze individuali. Ad esempio, per capelli molto crespi e aridi, si può optare per burro di karité oppure olio di Argan.

  • Gli oli vegetali vanno applicati su tutta la capigliatura senza trascurare il cuoio capelluto (abbiamo visto che è fondamentale proteggerlo per  avere una chioma sana e per prevenire scottature e diradamento). Potete optare per uno spray: pratico e comodo!
  • Particolare attenzione alle punte: aumentate la frequenza di applicazione dell’olio sulle punte per ridurre la tendenza a seccarsi e la comparsa di doppie punte
  • Capelli asciutti o umidi? Gli oli possono essere applicati sia su capelli asciutti che su capelli umidi. Per i ricci, può risultare più facile applicarlo su capelli precedentemente bagnati. L’importante è applicarli ovunque. Potete utilizzare un pettine oppure le mani: dipende da quale strumento preferite!
  • Non esagerare: se è vero che la protezione è importante, applicare una quantità eccessiva di olio può regalarvi uno spiacevole effetto “unto”. L’ideale è applicare uno strato il più uniforme possibile, ma senza esagerare! Meglio indossare un capello, sciacquare i capelli dopo il bagno ed evitare le ore di punta.

Quali prodotti per capelli utilizzare DOPO l’esposizione al sole?

Siamo giunti all’ultimo step della routine estiva per capelli. Abbiamo scoperto i prodotti naturali per proteggere i capelli dai raggi solari. È sufficiente?

In linea di massima, sì! Sicuramente proteggerli è fondamentale.

Esistono, però, ulteriori strategie da adottare per far rientrare i vostri capelli dalle vacanze davvero rigenerati (e non stressati e “selvaggi”).

  • Impacchi: una volta alla settimana (e lontano dall’applicazione degli oli che ne limiterebbero l’azione) è utile ricorrere a impacchi a base di ingredienti vegetali dalle spiccate capacità idratanti e nutrienti:

 

Ricapitolando, ecco i punti da tener sempre presente per ritornare dalle vacanze con una chioma “rigenerata”:

  • Proteggere i capelli dal sole con oli vegetali e cappello
  • Risciacquare i capelli da cloro e salsedine appena possibile
  • Utilizzare prodotti delicati, protettivi e nutrienti: shampoo, balsami, maschere e impacchi
  • Seguire un’alimentazione varia e assumere tanta acqua!

 

Buone vacanze a tutte voi e… alle vostre belle chiome!

Condividi sui social Condividi su Facebook Condividi su Twitter