Logo ZenStore
Scrub naturali: rinnova e prepara la pelle al sole

Scrub naturali: rinnova e prepara la pelle al sole

- ZenStore

Namasté Zenine,
giornate di sole e di pioggia si alternano e ci fanno desiderare l’estate ancora di più: se davvero l’attesa aumenta il piacere, quest’estate sarà davvero molto piacevole!

Il gusto inconfondibile dell’estate inizia a deliziare la nostra vita: qualcuno avrà già prenotato la sua vacanza, altri hanno cominciato a cambiare cattive abitudini alimentari e cominciato a muoversi di più in vista dell’abbandono dei maglioni extralarge. La mente comincia già a prepararsi ad un periodo in cui allentare un po’ la presa di stress, lavoro e sovraccarichi fisici e mentali. Una scelta più che condivisibile e corretta: concedersi una pausa è un obbligo per chi ricerca uno stato di benessere!

E se la mente si sta già preparando all’estate, è davvero ora di cominciare a pensare anche a come preparare il corpo! In particolare, nell’articolo di oggi scopriremo come preparare la pelle all’esposizione al sole in modo da difenderla dai fattori negativi (il sole è amico della pelle, ma bisogna sempre accoglierlo in maniera corretta) ed essere pronta a mostrare un’abbronzatura sana, omogenea, luminosa, quella a cui tutti dovremmo ambire!

Perché preparare la pelle al sole?

L’estate è alle porte e consiglio a tutti di cominciare a prendersi cura della propria pelle in vista di una maggiore esposizione ai raggi solari. Farlo significa raggiungere un risultato ottimale sia dal punto di vista estetico che da quello della salute. Significa ridurre il rischio di scottature, eritemi, macchie cutanee (iperpigmentazione causata da una scorretta esposizione al sole), rughe (il sole può accelerare la comparsa delle rughe) ma anche poter godere di un’abbronzatura “sana” dove la pelle appare raggiante e dal colorito uniforme!

Il sole è amico della pelle, ma un’esposizione intensiva e improvvisa può essere. Pensateci un attimo: per molti mesi la pelle è stata protetta da vari strati di indumenti e si è disabituata ai raggi solari. Se la si espone improvvisamente al sole il rischio è decisamente elevato, soprattutto per chi ha una carnagione chiara. Tuttavia, la raccomandazione di perseguire un’esposizione graduale vale per tutti i fototipi.

Scrub e gommage: differenze e vantaggi per la pelle

Il primo passo da fare per preparare la pelle al sole è dedicarle maggiore attenzione attraverso un’accurata esfoliazione. Liberare la pelle dalle cellule morte e dalle impurità è il primo, fondamentale passo per raggiungere un’abbronzatura sana e duratura.

I principali trattamenti per esfoliare la pelle sono: scrub e gommage. Scrub e gommage favoriscono la rigenerazione delle cellule, rendono la pelle decisamente più morbida e liscia. La pelle appare al tatto, e alla vista, più “nuova”; il colorito tenderà ad essere sempre più uniforme. Il gommage si differenzia dallo scrub perché più delicato e decisamente meno abrasivo. Il gommage è un cosmetico solitamente composto da creme idratanti e/o oli vegetali nutrienti con micro granuli esfolianti. Viene considerato l’alternativa soft allo scrub ed è indicato per le pelli più delicate e sensibili, quelle che non tollerano l’azione abrasiva degli scrub.

Lo scrub è invece un trattamento cosmetico con un’azione esfoliante maggiore rispetto al gommage ed è adatto alle pelli meno sensibili. In molti casi, si può preferire il gommage per le parti del corpo più delicate (viso, collo, mani), lo scrub per quelle meno sensibili (corpo e piedi).

Scrub e gommage si basano sulla stessa azione di esfoliazione meccanica (esiste, poi, l’esfoliazione chimica, che è quella su cui si basano i peeling). In entrambi i trattamenti, vale lo stesso principio: si sfrutta l’azione esfoliante meccanica dei micro granuli per eliminare le cellule morte, incentivare la rigenerazione cutanea e rendere la pelle più levigata e uniforme.

Esfoliare la pelle con scrub o gommage è un’azione cosmetica da svolgere periodicamente, ma in questo periodo dell’anno farlo è ancora più importante proprio in virtù dell’arrivo dell’estate.

ATTENZIONE: dopo l’esfoliazione, la pelle non deve essere subito esposta al sole. Anzi, è sconsigliato farlo. Queste procedure cosmetiche vanno effettuate in un periodo precedente all’esposizione.

Dopo uno scrub, le raccomandazioni sono: idratare la pelle con oli o creme idratanti e non esporla subito direttamente al sole.

Un altro aspetto importante di cui tener conto è che l’esfoliazione aumenta l’efficacia dei principi attivi contenuti nel cosmetico che sceglierete per idratare e nutrire la pelle (tonico, creme, oli).

Nel precedente articolo dedicato ai fanghi anticellulite, ho parlato proprio di come esfoliare la pelle sia la pratica ottimale da fare prima di applicare un prodotto anticellulite, proprio perché permette ai principi attivi di agire al meglio!

Riassumendo, i vantaggi di un’esfoliazione periodica sono:

  • Favorire il rinnovamento cellulare.
  • Eliminare le cellule morte.
  • Eliminare impurità in profondità, punti neri compresi.
  • Ottenere una pelle liscia, levigata, morbida .
  • Uniformare il colorito, rendendolo più roseo e luminoso.
  • Aumentare la capacità della pelle di assorbire i principi attivi contenuti nei cosmetici.
  • Prepara la pelle al sole per ottenere un’abbronzatura radiosa e uniforme.
  • Dopo l’epilazione, riduce la comparsa dei sottopeli.
  • Effetti collaterali minimi.

Le cellule epidermiche hanno una vita di circa 28 giorni: l’esfoliazione cutanea dovrebbe avvenire con cadenza settimanale. Questo vale per tutti i tipi di pelle. A cambiare, sarà il tipo di esfoliante utilizzato: gommage per le pelli delicate, scrub per le pelli meno esigenti. Non bisogna pensare che le pelli grasse e impure abbiamo bisogno di una frequenza maggiore. Una corretta esfoliazione non dovrà mai essere troppo aggressiva. Il rischio è di privare la pelle di sostanze funzionali preziose e di aggravare il problema. È l’effetto “boomerang”: la pelle comincerà a produrre maggiore quantità di sebo per proteggersi.

Pur presentando caratteristiche differenti, l’esfoliazione è una scelta benefica sia per la pelle delle donne che per quella degli uomini. Per quest’ultimi, l’esfoliazione regalerà una piacevole sensazione di levigatezza durante la rasatura! Da provare…

Prodotti esfolianti naturali

Dopo aver visto tutti vantaggi per scegliere di dedicarsi alla cura della pelle per prepararla al meglio all’estate (e non solo) attraverso scrub e gommage, andiamo a scoprire i prodotti che la natura ci mette a disposizione per farlo!

Ecco un elenco di sostanze naturali che fungono da elemento esfoliante per scrub/gommage naturali:

  • Farina di cocco: ricavato dalla polpa della noce di cocco trova largo impiego nell’ambito cosmetico. Ideale per realizzare scrub delicati e gommage per viso e corpo.
  • Zucchero di canna: ha un potere abrasivo maggiore. Può essere utilizzato per il corpo, ma anche per il viso (fatta eccezione delle pelli delicate e sensibili). Se unito al succo di limone, svolge una lieve azione schiarente (riduce le macchie cutanee).
  • Pietra pomice: una roccia di origine vulcanica che potete trovare anche in polvere. Ha capacità lievemente abrasive ed è ricca di sali minerali. Viene utilizzata soprattutto per le zone del corpo quali: piedi, ginocchia, gomiti. Preparando uno scrub con un elemento oleoso nutritivo, può essere utilizzato anche per altre parti del copro. Su pelle asciutta, l’azione abrasiva sarà maggiore (potrebbe essere un’opzione da scegliere per i piedi).
  • Bicarbonato: si tratta di un prodotto naturale molto delicato che si adatta alla pelle e alle zone del corpo più sensibili. Contribuisce a ridurre le macchie cutanee. È lenitivo e distensivo: ideale per la post depilazione in quanto riduce rossori.
  • Sale Marino e Sale dell’Himalaya: un’eccellente elemento esfoliante. Il sale contiene sali minerali in grado di purificare la pelle in profondità, ma non solo. Il potassio svolge un’azione antibatterica, lo zinco stimola la produzione di collagene e normalizza la produzione di sebo. È possibile ricorrere anche al Sale rosa dell’Himalaya: i suoi 84 diversi minerali (tra cui calcio, potassio, zinco, rame) lo rendono un prodotto naturale superlativo per la pelle. Potete scegliere quello grosso oppure quello fine a seconda dell’azione abrasiva di cui avete bisogno.
  • Caffè: ha una capacità abrasiva media, meno delicato del bicarbonato. Il caffè risulta essere utile nel coadiuvare i trattamenti anticellulite (può essere la scelta migliore per preparare la pelle ai trattamenti anticellulite) ma anche per mantenere l’abbronzatura più a lungo (il caffè conterebbe principi attivi che stimolano la produzione di melanina, il pigmento scuro che ci fa apparire abbronzati).

RICETTE: Vi propongo una serie di scrub 100% naturale che potrete realizzare in pochissimi minuti a casa.

Per tutti vale la regola di utilizzare:

  • Elemento esfoliante: i microgranuli ricavati da elementi vegetali
  • Elementi emollienti: olio vegetale, frutta frullata, miele, yogurt.

La scelta dei prodotti risiede nelle necessità della vostra pelle.

Scrub delicato viso: nutriente e idratante

Per realizzare questo scrub delicato adatto alla pelle del viso e alle pelli delicate, vi basterà realizzare un composto cremoso mescolando insieme questi 3 ingredienti naturali:

  • 3 cucchiai di farina di cocco
  • 2 cucchiai di yogurt bianco
  • 1 cucchiaio di miele

La crema va massaggiata delicatamente sulla pelle con movimenti circolari che miglioreranno la circolazione e permetteranno alla polvere di cocco di agire come esfoliante. Yogurt e miele conferiscono freschezza e nutrimento e hanno proprietà lenitive e antibatteriche. Questo scrub può essere lasciato in posa per circa 10 minuti: il risultato sarà una pelle nutrita, idratata, morbida e levigata, pronta a ricevere i trattamenti successivi. Data la sua delicatezza, può essere effettuato più frequentemente: 2-3 volte alla settimana.

Scrub delicato corpo

  • 5 cucchiai di farina di cocco
  • 10 cucchiai di aloe vera

Mescolando questi due ingredienti permetterete alla pelle del corpo di godere dei benefici esfolianti e nutrienti della polvere di cocco e delle capacità rinfrescanti, lenitive, antinfiammatorie dell’aloe vera. Questo scrub, indicato per pelli delicate e sensibili (va bene anche per la pelle del viso), va sempre applicato sulla pelle inumidita e massaggiato con movimenti circolari prima di risciacquare con acqua tiepida.

Scrub al sale per: gomiti, ginocchia, piedi

Il sale ha un potere abrasivo maggiore e questo scrub deve essere effettuato una volta alla settimana per evitare di irritare troppo la pelle. Proprio in virtù di questo, è ideale per levigare e ammorbidire le parti del corpo screpolate quali: gomiti, ginocchia e palmo dei piedi.

  • 2 cucchiai di sale
  • 1 cucchiaio di olio di cocco

Scrub viso per pelle grassa e mista

Nel caso di pelle grassa e oleosa, è possibile utilizzare lo zucchero di canna e con un elemento vegetale amolliente (ricordate che anche in questo caso, la pelle deve ricevere un trattamento esfoliante una, due volte alla settimana. Esagerare può peggiorare la situazione).

  • 2 cucchiai di zucchero di canna
  • 1 cucchiaio di miele
  • 1 cucchiaio di succo di limone
  • Mezza mela frullata (facoltativo)

Questo scrub offre un’esfoliazione profonda. Il miele lenisce e nutre la pelle, il limone svolge un’azione antibatterica, purificante e schiarente. Dopo averlo massaggiato sulla pelle umida, potete lasciarlo in posa per 15 minuti per un trattamento nutritivo più intenso. Questo scrub non è consigliato per le pelli delicate.

Scrub viso idratante per pelle sensibile

  • 3 cucchiai di bicarbonato
  • 1 cucchiaino di miele
  • 1 cucchiaio di aloe vera

Questo scrub è particolarmente rinfrescante e lenitivo. La presenza di bicarbonato e miele, lo rende adatto anche alle pelli più delicate. Anche in questo caso, lo scrub può essere lasciato in posa per 10-15 minuti prima di risciacquare: uno scrub/maschera!

Scrub pelle secca (viso e corpo)

Contrariamente a quanto si possa immaginare, anche le pelli secche hanno bisogno di un’esfoliazione che elimini cellule morte e impurità. Chi ha la pelle secca troverà giovamento da uno scrub periodico, la cui frequenza, tuttavia, dovrà essere ridotta rispetto alle pelli grasse e miste.

L’importante è scegliere microparticelle abrasive adatte (farina di cocco, farina di mandorle, sale fino) e un olio vegetale nutriente. Lo scrub va sempre effettuato sulla pelle umida (decisamente sconsigliato lo scrub a secco).

  • Due cucchiai di sale fino
  • Un cucchiaio di olio vegetale (olio di argan, olio di macadamia, olio di mandorle dolci, olio di oliva)

Questo scrub va massaggiato delicatamente sul viso (per il corpo, aumentate le quantità) precedentemente bagnato. Dopo aver effettuato i massaggi circolari, potete risciacquare con acqua tiepida e terminare il trattamento con una crema idratante (oppure del “semplice” Burro di karitè). La frequenza consigliata è sempre di una volta alla settimana.

Scrub corpo anticellulite

Per realizzare un trattamento esfoliante e coadiuvante nei trattamenti anticellulite, la scelta ricade sul caffè.

  • 4 cucchiai di caffè
  • 2 cucchiai di zucchero di canna
  • 6 cucchiai di olio di cocco

Questo scrub può essere effettuato una volta alla settimana sulla pelle bagnata o asciutta (effetto abrasivo maggiore). 

Infine, oltre alle materie prime naturali, sul nostro sito potrete trovare tantissimi scrub per viso e corpo già pronti all’uso!

L’articolo di oggi termina qui: inviatemi pure i vostri commenti e le vostre opinioni!

Ed ecco la nostra mascotte Gaia alle prese con uno “scrub” alle ginocchia alquanto strano: ha deciso di rendere la sua pelle più morbida e levigata ricorrendo all’ultimo degli strumenti a cui avrebbe dovuto pensare: la carta vetrata! PS: vado a consigliarle una delle mie ricette, che ne dite?

 

Gaia effettua uno scrub con la carta vetrata

Condividi sui social Condividi su Facebook Condividi su Twitter