Logo ZenStore
Rimedi naturali per la cura delle mani

Rimedi naturali per la cura delle mani

- ZenStore

Namasté Zenine,
pronte ad un nuovo appuntamento con il benessere naturale?

Oggi ho deciso di occuparmi della cura delle mani. Diciamocelo, la pelle delle nostre mani è continuamente sottoposta a stress indicibili: lavaggi frequenti e detersivi su tutti.

In inverno, la situazione peggiora: alle consuete forme di stress, si aggiungono freddo, vento e sbalzi termici.

Ma anche il caldo estivo nasconde dei pericoli per le mani: anziché da freddo e vento, le mani vanno protette dai raggi solari, al fine di prevenire: secchezza, macchie e perdita di elasticità. Il primo rimedio? La protezione solare, anche sulle mani!

Prima di iniziare...

... Breve lezione di anatomia: come per altre parti del corpo, la pelle delle mani presenta un film idrolipidico protettivo, composto da una parte liposolubile (formata da sebo e da lipidi epidermici) e da una parte idrofila. Mantenere in salute la struttura di questo film protettivo è fondamentale: aiuta a mantenere l’idratazione e ci protegge dalle aggressioni esterne, da possibili attacchi da parte di microorganismi patogeni.

Per questo motivo, prendersi cura della pelle delle mani non è solo una questione estetica, ma è fondamentale per evitare di contrarre infezione batteriche o fungine.

 

Come possiamo prenderci cura delle nostre mani ed evitare di raggiungere livelli di secchezza estrema?!

Prima di parlare dei rimedi naturali per prendersene cura, voglio elencarvi i consigli e le buone abitudini da seguire per non rovinare le nostre preziose mani.

  • In inverno, proteggere le mani con i guanti durante le uscite fuori: come per i capelli, la protezione fisica è la prima arma di difesa dalle aggressioni esterne.
  • Evitare sbalzi termici: se avete le mani fredde o, al contrario, molto calde, evitate assolutamente di porle immediatamente sotto acqua molto fredda (o molto calda). Date alla pelle il tempo di abituarsi alla differente temperatura.
  • Asciugare bene le mani dopo averle lavate: lasciare le mani umide favorisce il danneggiamento delle mani, favorendo gli sbalzi termici, ad esempio se l’ambiente esterno è freddo.
  • Indossare guanti quando utilizzate detergenti per la casa. Soprattutto se si ricorre a detergenti aggressivi. Anche qui vale il discorso della protezione fisica.
  • Scegliere cosmetici adatti: detergenti delicati e privi di profumi, soprattutto se avete le mani molto delicate. Anche la crema mani dovrebbe rientrare nella vostra routine di bellezza: optate per creme che abbiamo la capacità sia di idratare che di evitare che la pelle si secchi facilmente. Gli ingredienti naturali più adatti a questo scopo sono: burro di karité, oli vegetali (avocado, cocco, argan, mandorle dolci), burro di cacao. Noterete che sono tutti ingredienti grassi.
  • Bere molta acqua: il primo rimedio in assoluto per una pelle sana (di tutta la pelle) è garantire al corpo il giusto grado di idratazione. Se bevete troppo poco, non c’è crema che regga!
  • Applicare una crema idratante dopo aver utilizzato prodotti che seccano la pelle (detergenti aggressivi, gel igienizzanti alcolici, ecc…).

Seguendo questi consigli sarete già a buon punto e garantirete alle vostre mani (e alle unghie) minor stress!

 

Ricette naturali fai da te per la cura delle mani

Siamo ora pronti a conoscere qualche ricetta home made per proteggere le nostre mani.

 

Maschera emolliente per mani screpolate

La maschera che vi suggerisco di provare contiene due ingredienti semplici e naturali che vi aiuteranno a donare sollievo alle mani. Ve la consiglio soprattutto nel caso in cui si trovino in condizioni… estreme!

Avrete bisogno di:

Basta miscelare i due ingredienti e applicarne una generosa quantità sulle mani. Il segreto per la buona riuscita consiste nell’effettuare questa maschera per tutta la notte. Indossate dei guanti in cotone (quindi traspiranti). In questo modo le coccolerete e vi sveglierete con mani rigenerate e decisamente più morbide.

L'olio di mandorle svolge un'eccezionale azione idrtante, emolliente e protettiva sulla pelle! 

Maschera mani super-idratante

Questa è la maschera che utilizzo quando le mie mani arrivano a presentare fessurazioni o addirittura sanguinamento.

Avrete bisogni di due soli ingredienti

Il burro di karité è un prodotto assolutamente eccezionale in caso di secchezza estrema: idrata intensamente e favorisce la rigenerazione cutanea. L’olio di ribes nero svolge invece una funzione antinfiammatoria che si rende necessaria quando la pelle è molto danneggiata.

Potete sostituire l’olio di ribes nero con olio di mandorle dolci. In inverno il burro di karité si presenterà duro: è assolutamente normale. Potete ammorbidirlo sfregandolo tra le mani, oppure lasciandolo un po’ sul termosifone.

Applicate la maschera seguendo le istruzioni della ricetta precedente: indossate dei guanti in cotone e lasciate agire per tutta la notte. Probabilmente saranno necessari più trattamenti ma il risultato sarà visibile già dopo il primo utilizzo.

Se volete realizzarne una quantità maggiore, ricordate una sola cosa: il burro di karité riesce ad assorbire una quantità di olio pari al 15% del suo peso. Pertanto, se aggiungete troppo olio potreste vedere che dopo un po’ di tempo i due grassi si separano.

Vi consiglio queste dosi:

  • 90 gr di burro di karité
  • 8-10 gr olio di mandorle
  • 16 gocce di vitamina E (conservante facoltativo)

È possibile sciogliere e miscelare i due prodotti a bagnomaria. Potete conservare questo burro super nutriente morbido in un vasetto. Consrevate sempre il prodotto lontano dalla luce diretta del sole!

 

Crema mani con aloe vera

L’aloe vera è un altro prodotto naturale che adoro per le sue infinite proprietà: Antifiammatoria, protettiva, cicatrizzante, rigenerante.  Vi consiglio di tenerla sempre in casa!

Ecco come preparare una crema mani giornaliera, meno grassa e pesante rispetto alle ricette precedenti.

Ingredienti

Mettete a sciogliere a bagnomaria la cera d’api, il burro di karité e l’olio di jojoba. Una volta sciolti, frullate il composto (un frullatore a immersione andrà benissimo) e lasciate raffreddare. A questo punto potete aggiungere la vitamina E e, poco alla volta, il gel di aloe vera, continuando a frullare.

Potete conservare la crema in un barattolo di vetro, lontano dalla luce. Se non avete un contenitore in vetro, va bene anche un contenitore in plastica. Mettetene un po’ in un barattolo più piccolo da portare sempre con voi nella borsa!

Se avete inserito il conservante, si conserva fino a 6 settimane!

 

Crema mani con glicerina

Non potevo non inserire una ricetta per la cura delle mani con la glicerina. La glicerina vegetale è un prodotto dalle spiccate capacità emollienti che preserva la salute della pelle. Viene considerato un toccasana per la pelle secca! La glicerina è presente in tantissimi cosmetici: bagnoschiuma, creme idratanti, sapone per le mani... probabilmente la state già usando!

Ha capacità emollienti, rinfrescante, e umettante (impedisce la perdita d'acqua).

Potrei definirla una crema base adatta a tutti, da utilizzare anche ogni giorno per preservare la bellezza della mani.

Ingredienti:

  • 45 gr di olio di mandorle dolci
  • 12 gr di cera d’api
  • 12 gr di vitamina E
  • 14 gr di glicerina vegetale
  • 12 grammi di gel di aloe vera
  • 2 grammi di olio essenziale (facoltativo. Vi suggerisco: olio essenziale di lavando, oppure olio essenziale di rosa, oppure olio essenziale di geranio)

Otterrete circa 100 gr di crema.

Sciogliete a bagnomaria la cera d’api e l’olio di mandorle dolci. A parte riscaldate (ma non troppo) il glicerolo e l’aloe vera.

A questo punto dovrete unire le due miscele. Il momento migliore è farlo quando entrambi hanno raggiunto una temperatura di circa 70°. Miscelate i due composti velocemente con una frusta, aggiungendo poco alla volta il tocoferolo (vitamina E). Quando il composto si sarà raffreddato, aggiungete l’olio essenziale.

La crema è pronta: ponetela in un contenitore (meglio se di vetro) e conservatela al riparo dalla luce. Questa crema si conserva fino a un mese. Se volete prolungare la conservazione, vi suggerisco di inserire 0,5g di cosgard (conservante) quando il composto si sarà freddato, prima di inserire gli oli essenziali.

 

Avete scelto come coccolare le vostre mani?

Se avete le mani particolarmente rovinate, dovete assolutamente provare le due maschere. Nel caso in cui le vostre mani abbiano bisogno di un trattamento quotidiano leggero, optate le creme.

Un po’ tutti ne hanno bisogno! In fondo le mani svolgono un duro lavoro tutti i giorni… Coccolarle un po’ non è una cattiva idea, non trovate?

Condividi sui social Condividi su Facebook Condividi su Twitter